Studio Saparo

© 2007 - 2017 Studio Saparo - Paolo Zanoli  - PI 09308390013 - tutti i diritti riservati  

Studio Saparo non utilizza alcun tipo di cookie. Google e Microsoft utilizzano propri cookie di statistica e navigazione  

LINK DIRETTI

Home

Studio Saparo
Villar Dora TO

ultimi aggiornamenti
 il 19/11/2017

Detrazioni fiscali

Conto Termico

Energetica

Approfondimenti normativi

obiettivi e caratteristiche del sito

credits

termini d’uso e limitazione di responsabilità

Contabilizzazione del calore


PRONTUARIO GESTIONE APE

e-book

Redatto da Paolo Zanoli - Studio Saparo

Maggioli Editore









INDICE DETTAGLIATO DEL MANUALE


(Vedere descrizione generale del manuale)

1. Destinatari, contenuti e stile del manuale

1.1. Destinatari del manuale

1.2. Stile del manuale

1.3. Contenuti del manuale

2. Concetti e principi di base

2.1. L’Attestato di Prestazione Energetica (APE)

2.2. Normativa di Stato e normativa regionale

2.3. Edificio ed unità immobiliare

2.4. Impianto termico (riscaldamento e raffrescamento)

2.5. Superficie utile

2.6. Destinazione d’uso

2.7. Unità immobiliare dotabili di APE

2.8. Unità immobiliari esclusi dalla dotazione di APE

2.9. Casi in cui è necessario dotare un immobile di APE

2.10. Gli obblighi relativi all’APE

2.11. I soggetti con obblighi relativi all’APE

2.12. Corrispondenza tra unità immobiliare e APE

3. Tipologia di immobili e obbligo di dotazione APE

3.1. Immobili residenziali familiari

Appartamenti ed edifici residenziali con occupazione continuativa

Appartamenti ed edifici residenziali con occupazione saltuaria

Abitazioni in edifici tipici

3.2. Immobili residenziali collettivi

Edifici residenziali collettivi a finalità educative

Edifici residenziali collettivi per comunità

Immobili residenziali collettivi a fini rieducativi

3.3. Immobili per il culto, le attività religiose ed il rispetto dei defunti

3.3.1. Immobili adibiti ad attività di culto o religiose

3.3.2. Immobili in origine, ma non attualmente, adibiti ad attività di culto o religiose

3.3.3. Cimiteri e sepolcri

3.4. Immobili per attività educative e di ricerca

3.5. Aree ed immobili per attività ricettive e turistiche

3.5.1. Immobili adibiti ad attività ricettive

3.5.2. Aree adibite ad attività ricettive

3.6. Immobili per attività ricreative, culturali, di spettacolo e sportive

3.6.1. Bar, ristoranti, luoghi di svago

3.6.2. Luoghi di spettacolo al chiuso

3.6.3. Luoghi di spettacolo e di svago all’aperto

3.6.4. Luoghi a carattere culturale

3.6.5. Strutture sportive e di benessere al chiuso

3.6.6. Strutture per attività sportive e di benessere all’aperto

3.6.7. Strutture per attività sportive temporaneamente protette

3.7. Strutture per l’assistenza sanitaria e sociale

3.7.1. Assistenza sanitaria

3.7.2. Assistenza sociale

3.8. Immobili per attività terziarie e direzionali

3.8.1. Uffici per attività professionali, amministrative e direzionali

3.8.2. Immobili adibiti a specifiche attività del terziario

3.9. Immobili di proprietà od in uso alla Pubblica Amministrazione

3.9.1. Uffici Pubblica Amministrazione

3.9.2. Immobili militari o per l’ordine pubblico

3.9.3. Fortificazione e immobili a fini militari o di ordine pubblico

3.10. Immobili per attività commerciali

3.10.1. Negozi e attività di servizio su beni

3.10.2. Magazzini di vendita, supermercati e ipermercati

3.11. Immobili per il deposito e la custodia di beni ed animali

3.11.1. Locali di deposito, magazzini

3.11.2. Rimesse, autorimesse, box

3.11.3. Ricovero di animali

3.12. Immobili per attività produttive

Immobili impiegati a fini industriali o artigianali

Immobili in uso a siti produttivi

Immobili per attività agricole

3.13. Impianti industriali e siti per attività industriali e di trasporto

Impianti industriali

Strutture per attività di trasporto e di suo servizio

3.14. Edifici galleggianti e sospesi

3.15. Edifici in costruzione o in ristrutturazione

Edifici in costruzione o senza definita destinazione d’uso

Edifici in fase di ristrutturazione importante

3.16. Ruderi

3.17. Entità urbane ed entità varie

4. Obblighi in caso di contratti immobiliari ed eventi correlati

4.1. Descrizione degli obblighi

4.2. Immissione nel mercato immobiliare

4.2.1. Comunicazioni pubblicitarie

4.3. Avvio trattative

4.4. Contratti traslativi a titolo oneroso

4.5. Contratti traslativi a titolo gratuito

4.6. Contratti non traslativi

4.7. Casi particolari

4.7.1. Risoluzione di contratto immobiliare per mutuo consenso

4.7.2. Vendita forzata di immobile

4.8. Contratti di locazione

4.8.1. Casistica generale

4.8.2. Casistica societaria particolare

5. Obblighi per immobili nuovi e ristrutturati

5.1. Immobili nuovi

5.1.1. APE

5.1.2. Attestato di Qualificazione Energetica (AQE)

5.2. Immobili ristrutturati (ristrutturazioni importanti)

5.2.1. La ristrutturazione importante

5.2.2. Gli obblighi in caso di ristrutturazione importante

6. Immobili della pubblica amministrazione

7. Tipologia di impianti (numero di APE per immobile)

8. Validità dell’APE

8.1. Validità temporale

8.1.1. Periodo ordinario di validità

8.1.2. Sospensione della validità

8.2. Validità del formato

8.3. Contenuti minimi

8.3.1. Amministrativi

8.3.2. Tecnici

8.4. Cambiamento di motivazione dell’APE

8.5. Errori formali - effetto sulla validità

9. Sanzioni

9.1. Atti di compravendita

9.2. Nuovi contratti di locazione

9.3. Edifici nuovi ed altri casi

9.4. Applicazione delle sanzioni

10. Note e approfondimenti

10.1. Dati tecnici contenuti nell’APE - significato pratico

10.1.1. L’indice di prestazione energetica globale per energie non rinnovabili e la classe energetica

10.1.2. Consumi stimati

10.1.3. Indici di prestazione energetica utile

10.2. Province Autonome di Trento e Bolzano - Particolarità normative

Trento

Bolzano

10.3. Libretto d’impianto e APE

10.4. Registrazione contratto di locazione e registrazione APE

10.5. Nullità dell’atto per mancata allegazione APE

10.6. APE condominiale

10.7. Autodichiarazione di classe G

10.8. Dotazione di APE per ristrutturazioni importante in libera edilizia

10.9. AQE - Attestato di Qualificazione Energetica

10.10. Formalità relative all’APE

10.10.1. Registrazione e consegna

10.10.2. Tabella delle particolarità regionali

10.10.3. APE sottoscritto come dichiarazione sostitutiva di atto notorio

10.10.4. Sottoscrizione di assenza di conflitto d’interesse

10.10.5. Documento da consegnare al notaio per l’allegazione

10.11. L’affidabilità dei dati contenuti negli APE

10.12. Procedura tecnica per la redazione di un APE

10.13. Affidabilità del tecnico certificatore

L’etica professionale

La polizza per responsabilità civile professionale

L’esperienza professionale

La formazione

La disponibilità di mezzi tecnici adeguati

L’approccio all’incarico

L’adeguatezza della tariffa

La sottoscrizione dell’incarico

10.14. Conferimento incarico APE - Modello di accordo

10.15. Rischi del venditore o del locatore in caso di APE impreciso o falso

L’APE come documentazione quantitativa di una caratteristica dell’immobile

Il maggiore consumo energetico come vizio dell’immobile venduto

La richiesta di risarcimento della differenza di valore dell’immobile e di eventuali danni

10.16. Controversie

10.16.1. La classe energetica appare al committente dell’APE troppo bassa

10.16.2. Il documento appare incompleto o con riferimenti imprecisi

10.16.3. La classe energetica appare al compratore troppo alta

10.16.4. Il notaio contesta il numero di APE per numero di unità immobiliari

10.16.5. Dubbi sulla necessità o meno dell’APE

10.16.6. Il notaio contesta la validità del documento

11. Evoluzione normativa

12. Estratti di normativa

12.1. Definizioni

12.1.1. Edificio

12.1.2. Unità Immobiliare

12.1.3. Impianto termico

12.1.4. Superficie utile

12.1.5. Ristrutturazione importante

12.1.6. Riqualificazione energetica

12.2. DLgs 192-2005 e sue modifiche ed integrazioni

12.3. Indipendenza del certificatore

12.4. Edifici esclusi dall’obbligo di APE

12.5. Destinazione d’uso DPR 412-1993

12.6. Frequenza obbligatoria di controllo di efficienza energetica degli impianti

12.7. Categorie catastali

12.7.1. Immobili a destinazione ordinaria

12.7.2. Immobili a destinazione speciale

12.7.3. Immobili a destinazione particolare

12.7.4. Entità urbane

12.8. Modello APE

12.9. Modello per annunci e comunicazioni commerciali











Attestato di Prestazione
Energetica
APE

FAQ Regione Piemonte

Aggiornate alla normativa in vigore dall’1 ottobre 2015


Elaborazione
Attestati Energetici
APE

secondo la normativa
Regione Piemonte


Casi in cui necessita l’Attestato di
Prestazione Energetica
APE

Secondo la normativa di Stato e della Regione Piemonte


ACQUISTO
(€ 11.90)
e
DOWNLOAD




Edifici esclusi dall’obbligo di Attestati di
Prestazione Energetica
APE

Secondo la normativa di Stato e della Regione Piemonte



Rischi conseguenti ad
Attestato di Prestazione Energetica
APE
non accurato o non veritiero

I rischi a cui si espongono i venditotori od i locatori di immobile utilizzando APE non affidabili



La validità temporale e formale dell’Attestato di Prestazione  Energetica
APE

Secondo la normativa di Stato e della Regione Piemonte



Sanzioni per inadempienze
relative a
l’ Attestato di Prestazione  Energetica APE


Secondo la normativa di Stato e della Regione Piemonte





Attestato di Prestazione Energetica
APE

Regione Piemonte

la pagina del sito della Regione Piemonte dedicata all’energia
 (non molto aggiornata)






pagina aggiornata il 19-11-2017




Prontuario gestione APE